Archivi tag: piattaforme

Perché investire sul mercato forex

mercato forexPerché investire sul mercato forex è una domanda a cui è possibile dare molteplici risposte, anche tanto differenti fra loro. I pareri possono essere contrastanti: da un lato c’è chi opera sui mercati delle valute guadagnando costantemente da tempo e dall’altra troviamo soggetti che hanno invece avuto un’esperienza negativa perdendo tutto o buona parte del proprio capitale.

Prima di dare una risposta definitiva, sarebbe meglio comprendere i presupposti che hanno portato i primi a realizzare con continuità dei profitti e i secondi a registrare invece soltanto delle perdite. La principale causa di tale diversità di opinioni è in realtà da ricercarsi su quali siano effettivamente le capacità di ognuno nell’intraprendere l’attività di trader nel forex. Tra coloro che hanno manifestato opinioni negative sul mercato delle valute, è facile imbattersi in individui che il più delle volte si sono improvvisati trader. Il trading sulle valute è in realtà una professione molto seria come qualsiasi altra attività di investimento, e dunque per cercare di svolgerla al meglio e conseguire risultati positivi occorre in primo luogo essere preparati. Soltanto con la necessaria pratica sui mercati, abbinata a una corretta e imprescindibile teoria, è possibile guadagnare con il mercato forex. Una volta compresi questi presupposti, è possibile analizzare quali sono i principali motivi per cui oggi sempre più investitori scelgono il mercato delle valute per cercare di realizzare dei profitti.

Vantaggi mercato forex

Sono molteplici i vantaggi del trading forex. Uno dei principali è senza dubbio rappresentato dalla leva finanziaria, ovvero quello strumento a margine che permette di aprire posizioni per un importo molto più elevato rispetto a quanto in realtà presente sul conto. Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, la leva finanziaria è uno strumento disponibile presso le principali piattaforme di tutti i broker on line, grazie a cui è possibile moltiplicare profitti. Praticamente una leva finanziaria, ad esempio, di 1:200, permette di incrementare per duecento volte il proprio capitale. Questo significa che se il saldo del conto ammonta a 100 euro e si ricorre a una leva finanziaria pari a 1:200, è possibile aprire posizioni sul mercato per un controvalore di 20.000 euro. Con l’utilizzo della leva finanziaria si possono dunque ottenere lauti guadagni ma, se non saputa usare correttamente, anche portare a un repentino azzeramento del proprio capitale. Ecco perché troviamo trader (per lo più improvvisati) che raccontano di esperienze negative sul forex. Spesso si tratta di tutti quelli che non hanno la necessaria preparazione e le opportune basi di analisi, fattori rilevanti per un corretto uso della stessa leva. Da segnalare comunque che, in caso di perdita, si rischierà soltanto il capitale investito (nell’esempio precedente dunque si potranno al massimo perdere 100 euro).

Una ulteriore convenienza del forex che lo fa preferire ad altri mercati è di essere il più liquido al mondo, la piazza virtuale dove si registrano il più elevato numero di transazioni giornaliere. Risultano essere parecchio elevati soprattutto i volumi degli scambi e ciò comporta maggiori opportunità di guadagno, oltre alla certezza che un qualsiasi compratore sarà sempre in grado di trovare un venditore disposto a acquistare o viceversa. Nel corso degli ultimi dieci anni è stato registrato un consistente incremento del volume delle negoziazioni nel mercato delle valute.

Il mercato forex per di più offre la possibilità di poter operare a qualsiasi orario della giornata, essendo aperto 5 giorni alla settimana e 24 ore su 24. In questo modo si ha molta più elasticità nella scelta degli orari di lavoro, anche se occorre a tal riguardo sottolineare che alcune fasce orarie sono da preferire rispetto ad altre. Ci riferiamo a quelle in cui più piazze finanziarie risultano aperte contemporaneamente, come ad esempio tra le ore 14:00 e le ore 17:00, in cui troviamo New York “accavallarsi” con tutte le piazze europee (su tutte Londra, la Borsa dove si registrano il maggior numero di scambi forex). Da segnalare che il mercato forex è definito “Over the Counter” (OTC), in quanto non ha alcuna sede fisica ma dove le transazioni vengono regolarizzate senza l’intervento di nessun operatore e basandosi solamente sul rapporto tra la domanda e l’offerta del mercato.

A tutto questo occorre aggiungere la possibilità di operare in tempo reale tramite l’utilizzo di piattaforme Internet che sono messe a disposizione in modo completamente gratuito da parte dei broker on line.

Commissioni e spread mercato forex

Una delle principali peculiarità per cui i trader investono nel mercato forex è di non dover sostenere alcun costo di commissione. In molti altri mercati è infatti previsto un costo per ogni singola operazione, nel forex invece non bisogna pagare alcuna commissione fissa, in quanto il broker ottiene il suo guadagno attraverso il cosiddetto “spread”, ovvero la differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto, misurato in “pips”.
Solitamente varia da un minimo di 0.8 pips a un massimo di 13 pips e in media si attesta intorno ai 2-3 pips. In alcuni broker è fisso, in altre piattaforme assume differenti valori a seconda del periodo temporale in cui si va ad effettuare il proprio investimento. Lo spread può assumere valori particolarmente elevati, ad esempio, in occasione del rilascio di importanti notizie macro-economiche.

Operando con regolarità sui mercati delle valute, si acquisirà esperienza e si conosceranno tutte le dinamiche che influenzano il valore dello spread, per comprendere quando è il momento ideale e più conveniente per aprire le posizioni.

Naturalmente non bisogna mai dimenticare che ogni movimento sui mercati comporterà il pagamento dello spread e dunque diviene fondamentale valutare con attenzione quale operatore applica i valori più bassi.

Rischi mercato forex

Il forex, come tutti gli investimenti in generale, non è esente da rischi ma grazie all’utilizzo di opportune tecniche, dei grafici e di comprovate strategie è comunque possibile conseguire dei guadagni importanti, forse il motivo principale per cui oggi sempre più trader lo prediligono rispetto ad altre forme di impiego dei capitali.