Archivi tag: trading

Vivere di forex è possibile?

vivere di forexChi si è avvicinato da poco al mondo del trading on line, prima o poi si domanda se vivere di forex è possibile. La risposta a questa domanda è alquanto immediata: esistono persone che riescono a vivere bene grazie ai guadagni ottenuti esclusivamente dal mercato delle valute. Girovagando per il web è facile incappare in storie e racconti di persone che riescono a vivere di forex.

Il forex è il mercato finanziario più liquido al mondo e dunque sono sempre più gli investitori attratti dai notevoli guadagni che è possibile realizzare. Sono molti coloro che riescono a trarre sostentamento e mantenersi piuttosto bene con i profitti conseguiti con l’attività di forex trading. Altri invece perdono soltanto del tempo (considerandolo un mero gioco) e, di conseguenza, anche capitali. È quanto avviene normalmente in qualsiasi altra attività economica: i più bravi vanno avanti mentre gli incapaci restano a guardare.

Vivere di forex come fare

Per riuscire a dominare i mercati finanziari occorre innanzitutto essere in possesso del giusto approccio. In pratica chi decide di dedicarsi al mercato delle valute deve essere al corrente che si tratta di una attività seria da cui è possibile conseguire dei profitti anche molto elevati. Tutti coloro che pensano invece che si tratti soltanto di un gioco o di uno strumento per realizzare facili guadagni, registreranno soltanto delle perdite. Bisogna essere in grado di comprendere immediatamente che per ottenere guadagni dalla speculazione sulle valute, è necessaria preparazione e competenza, capire tutti i meccanismi di mercato e come è possibile in concreto guadagnare. Naturalmente è anche molto importante la scelta corretta di broker forex affidabili e sicuri tramite cui operare sui mercati, in piena tranquillità e con la consapevolezza di avere a disposizione un alleato per padroneggiare nel miglior modo possibile le negoziazioni in valute.

Per vivere di forex è fondamentale anche la scelta dei migliori strumenti. È necessario dunque approfondire tutte quelle strategie per cercare di massimizzare i profitti, eventualmente anche ricorrendo a piattaforme demo, disponibili presso i migliori operatori di mercato, e verificare che quanto appreso in teoria trovi applicazione concreta in pratica, con il grande vantaggio di non rischiare soldi veri dal proprio portafogli. Un mix di teoria e pratica da alternare e che deve diventare una prassi fondamentale da seguire per ogni trader che aspiri a vivere con i guadagni derivanti dal mercato delle valute.

A tutto questo occorre aggiungere il rispetto di una ferrea disciplina, in quanto il trading on line offre la grande comodità di poter lavorare da casa ma è necessario imporsi degli orari, proprio come un lavoro d’ufficio, in quanto il forex è una attività molto seria (oltre che redditizia), oltre ad alternare momenti di lavoro a quelli di riposo, per una vita sana che permetterà di rendere di più nel corso della sessione on line. Il capo è lo stesso trader che lavora secondo i propri orari, comodamente da casa e con un potenziale di utili da raggiungere che non ha (teoricamente) limiti, anche senza disporre di lauree o titoli affini.

Altre due condizioni basilari da soddisfare per vivere di Forex, è di realizzare guadagni in maniera regolare e costante nel tempo e disporre di un capitale di investimento piuttosto rilevante. A tal proposito occorre osservare che i guadagni sono sottoposti a imposizione fiscale e dunque anche questo elemento è da tenere in dovuta considerazione. Oltre a guadagni regolari, tutti i mesi bisogna conteggiare anche le spese e i costi applicati su tali profitti.

Vivere di forex errori da non commettere

Per tutti coloro che desiderano vivere di forex è necessario dunque non sottovalutare l’impegno finanziario e di tempo richiesto, oltre che emotivo, aspetti basilari per avere successo nell’attività di trading.

I trader alle prime armi che aspirano a guadagnare con il mercato delle valute, è opportuno che abbiano ben chiaro in mente alcuni aspetti basilari, prima di intraprendere questa attività. Innanzitutto devono essere consci che nel corso del primo anno di operatività, saranno probabilmente più le operazioni che non andranno a buon fine rispetto a quelle positive (a meno di non essere dei fenomeni). È giusto rendersi inoltre conto che non esiste alcun sistema che sarà vincente al 100% ed essere consapevoli che per realizzare grandi guadagni occorre anche disporre di un buon capitale.
È possibile partire anche da soltanto qualche centinaia di euro ma non si può pretendere, con un tale capitale minimo, come già accennato in precedenza, di riuscire a guadagnare sin da subito migliaia di euro al mese.

Basilare è anche sviluppare un piano di trading ed essere capaci di gestire correttamente il proprio capitale, gli utili e anche le perdite. Una buona gestione del denaro risulta indispensabile per consentire al trader di vivere dei suoi guadagni sui mercati. Bisogna infatti tenere in considerazione che alcuni mesi si potrà anche guadagnare più di quanto preventivato. È proprio questo il momento di mettere qualcosa da parte, per essere in grado di poter far fronte ai mesi negativi che capiteranno di certo prima o poi, anche ai migliori trader. Il Forex non è esente da rischi, bisogna dunque essere razionali e lungimiranti.

Sia che si aspiri a diventare un trader part-time o full-time, è basilare valutare con attenzione tutti i diversi lati della medaglia, per pianificare correttamente la propria attività nel percorso formativo di crescita di ciascun trader. Per vivere di forex non è possibile volere imparare questa professione nell’arco di una notte ma bisogna anche coniugare delle aspettative piuttosto realistiche, cercando di imparare il più possibile dagli errori commessi in passato.

Perché investire sul mercato forex

mercato forexPerché investire sul mercato forex è una domanda a cui è possibile dare molteplici risposte, anche tanto differenti fra loro. I pareri possono essere contrastanti: da un lato c’è chi opera sui mercati delle valute guadagnando costantemente da tempo e dall’altra troviamo soggetti che hanno invece avuto un’esperienza negativa perdendo tutto o buona parte del proprio capitale.

Prima di dare una risposta definitiva, sarebbe meglio comprendere i presupposti che hanno portato i primi a realizzare con continuità dei profitti e i secondi a registrare invece soltanto delle perdite. La principale causa di tale diversità di opinioni è in realtà da ricercarsi su quali siano effettivamente le capacità di ognuno nell’intraprendere l’attività di trader nel forex. Tra coloro che hanno manifestato opinioni negative sul mercato delle valute, è facile imbattersi in individui che il più delle volte si sono improvvisati trader. Il trading sulle valute è in realtà una professione molto seria come qualsiasi altra attività di investimento, e dunque per cercare di svolgerla al meglio e conseguire risultati positivi occorre in primo luogo essere preparati. Soltanto con la necessaria pratica sui mercati, abbinata a una corretta e imprescindibile teoria, è possibile guadagnare con il mercato forex. Una volta compresi questi presupposti, è possibile analizzare quali sono i principali motivi per cui oggi sempre più investitori scelgono il mercato delle valute per cercare di realizzare dei profitti.

Vantaggi mercato forex

Sono molteplici i vantaggi del trading forex. Uno dei principali è senza dubbio rappresentato dalla leva finanziaria, ovvero quello strumento a margine che permette di aprire posizioni per un importo molto più elevato rispetto a quanto in realtà presente sul conto. Per chi ancora non ne fosse a conoscenza, la leva finanziaria è uno strumento disponibile presso le principali piattaforme di tutti i broker on line, grazie a cui è possibile moltiplicare profitti. Praticamente una leva finanziaria, ad esempio, di 1:200, permette di incrementare per duecento volte il proprio capitale. Questo significa che se il saldo del conto ammonta a 100 euro e si ricorre a una leva finanziaria pari a 1:200, è possibile aprire posizioni sul mercato per un controvalore di 20.000 euro. Con l’utilizzo della leva finanziaria si possono dunque ottenere lauti guadagni ma, se non saputa usare correttamente, anche portare a un repentino azzeramento del proprio capitale. Ecco perché troviamo trader (per lo più improvvisati) che raccontano di esperienze negative sul forex. Spesso si tratta di tutti quelli che non hanno la necessaria preparazione e le opportune basi di analisi, fattori rilevanti per un corretto uso della stessa leva. Da segnalare comunque che, in caso di perdita, si rischierà soltanto il capitale investito (nell’esempio precedente dunque si potranno al massimo perdere 100 euro).

Una ulteriore convenienza del forex che lo fa preferire ad altri mercati è di essere il più liquido al mondo, la piazza virtuale dove si registrano il più elevato numero di transazioni giornaliere. Risultano essere parecchio elevati soprattutto i volumi degli scambi e ciò comporta maggiori opportunità di guadagno, oltre alla certezza che un qualsiasi compratore sarà sempre in grado di trovare un venditore disposto a acquistare o viceversa. Nel corso degli ultimi dieci anni è stato registrato un consistente incremento del volume delle negoziazioni nel mercato delle valute.

Il mercato forex per di più offre la possibilità di poter operare a qualsiasi orario della giornata, essendo aperto 5 giorni alla settimana e 24 ore su 24. In questo modo si ha molta più elasticità nella scelta degli orari di lavoro, anche se occorre a tal riguardo sottolineare che alcune fasce orarie sono da preferire rispetto ad altre. Ci riferiamo a quelle in cui più piazze finanziarie risultano aperte contemporaneamente, come ad esempio tra le ore 14:00 e le ore 17:00, in cui troviamo New York “accavallarsi” con tutte le piazze europee (su tutte Londra, la Borsa dove si registrano il maggior numero di scambi forex). Da segnalare che il mercato forex è definito “Over the Counter” (OTC), in quanto non ha alcuna sede fisica ma dove le transazioni vengono regolarizzate senza l’intervento di nessun operatore e basandosi solamente sul rapporto tra la domanda e l’offerta del mercato.

A tutto questo occorre aggiungere la possibilità di operare in tempo reale tramite l’utilizzo di piattaforme Internet che sono messe a disposizione in modo completamente gratuito da parte dei broker on line.

Commissioni e spread mercato forex

Una delle principali peculiarità per cui i trader investono nel mercato forex è di non dover sostenere alcun costo di commissione. In molti altri mercati è infatti previsto un costo per ogni singola operazione, nel forex invece non bisogna pagare alcuna commissione fissa, in quanto il broker ottiene il suo guadagno attraverso il cosiddetto “spread”, ovvero la differenza tra il prezzo di vendita e quello di acquisto, misurato in “pips”.
Solitamente varia da un minimo di 0.8 pips a un massimo di 13 pips e in media si attesta intorno ai 2-3 pips. In alcuni broker è fisso, in altre piattaforme assume differenti valori a seconda del periodo temporale in cui si va ad effettuare il proprio investimento. Lo spread può assumere valori particolarmente elevati, ad esempio, in occasione del rilascio di importanti notizie macro-economiche.

Operando con regolarità sui mercati delle valute, si acquisirà esperienza e si conosceranno tutte le dinamiche che influenzano il valore dello spread, per comprendere quando è il momento ideale e più conveniente per aprire le posizioni.

Naturalmente non bisogna mai dimenticare che ogni movimento sui mercati comporterà il pagamento dello spread e dunque diviene fondamentale valutare con attenzione quale operatore applica i valori più bassi.

Rischi mercato forex

Il forex, come tutti gli investimenti in generale, non è esente da rischi ma grazie all’utilizzo di opportune tecniche, dei grafici e di comprovate strategie è comunque possibile conseguire dei guadagni importanti, forse il motivo principale per cui oggi sempre più trader lo prediligono rispetto ad altre forme di impiego dei capitali.